Dov’è Mondeval

L’area di Prendera-Mondeval-Giau, tra la Val Fiorentina e la Val Boite

da CADROE-CORTINA 1:50.000, ed. TABACCO

3 Commenti su Dov’è Mondeval

  1. barbara baiocco ha scritto:

    non ci è ancora chiaro che è ora di imparare a fare pace con questa terra che ci ha generati, ci nutre e ci ospita. tutto quello che abbiamo fatto in 70 anni ha riempito il mondo di immondizia, è ora di pensare a conservare l’unico vero patrimonio che abbiamo, soprattutto quel poco che rimane del paesaggio vero ed intatto. dunque basta a sostenere un insostenibile sistema economico, giunto al tracollo e senza alcun futuro. guardiamo avanti, alla ricerca di soluzioni veramente utili alla terra e alla nostra sopravvivenza (dato che tra 20 anni o meno ci potremmo trovare in guerra per una lacrima d’acqua potabile o un soffio di ossigeno), finalmente liberi di passeggiare su questo mondo, che è di tutti, indistintamente!!!!!

  2. marco ha scritto:

    Sì, e le povere foche? Arriviamoci con le ciaspole in cima alla montagna!!!

  3. Marco Maman ha scritto:

    Non è ammissibile distruggere un altro pezzo delle Dolomiti per ingrassare pochi speculatori-imprenditori e corrotti politici compiacenti. Le dolomiti sono patrimonio dell’umanità, non di pochi infami.
    Per gli sfaticati-senza-palle che hanno bisogno dello skilift o della seggiovia per salire una montagna ci sono Pecol, Cortina, Arabba, Plan Corones, Corvara ecc.ecc., dove è già stato spianato lo spianabile, dove regnano sovrani i tralicci di ferro e la musica suonata dai punti di ristoro inonda le valli imbiancate artificialmente. Non credo che costoro necessitino di altri impianti, altre piste ed altri bar.
    I veri sciatori, che amano la montagna e amano questo formidabile sport, salgono i pendii con gli sci muniti di pelli di foca, raggiungendo vette e forcelle meravigliose, senza lasciare altro che la propria traccia nella neve, senza bisogno che una fune in mezzo alle gambe li traini verso l’alto, ma si guadagnano l’ebbrezza della discesa passo dopo passo.
    Quindi: giù le mani (e le ruspe) dal Pelmo-Mondeval!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>