Aldo Menegus-Sez. CAI San Vito

Ipotesi comprensorio sciistico “Cadore-Civetta”, San Vito – Selva di Cadore

di Aldo Menegus

San Vito di Cadore, 2 aprile 2011

Il Comitato Direttivo Regionale del Veneto del CAI, con nota del 29 dicembre 2010, ha pubblicamente espresso il dissenso al progetto di collegamento sciistico Cadore Civetta, conformemente al proprio ordinamento statutario. Questa posizione di contrarietà è condivisa anche dalla Sezione  “territorialmente competente” di San Vito di Cadore; il CAI Nazionale e Regionale con tutte le Sezioni costituisce una “grande famiglia” composta da 315.000 soci, di cui oltre 50.000 nel Veneto, che secondo statuto “ha per scopo l’alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente di quelle italiane, e la difesa del loro ambiente naturale”. I soci CAI di tutte le Sezioni di appartenenza si impegnano al conseguimento delle finalità istituzionali in ottemperanza alle norme dello statuto; va inoltre ricordato che il CAI, oltre a svolgere la propria attività sociale, con il proprio volontariato, mantiene in efficienza l’intera rete sentieristica nazionale ed i propri rifugi alpini.

Malgrado il fatto che la prima manifestazione ufficiale di dissenso al progetto provenga dal Direttivo Regionale del CAI, ciò non significa che si tratti di “un parere esterno che giunge da Venezia”, come qualcuno ha dichiarato. Si esige quindi che questa precisa presa di posizione del CAI Regionale, condivisa da tutto il CAI, debba essere autorevolmente considerata nel rispetto di tutti gli iscritti .

Aldo Menegus     Sezione CAI di San Vito di Cadore

 

This entry was posted in news. Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>